Bielorussia – Uno dei fondatori di Nexta è stato rilasciato dagli arresti domiciliari e lavora

Protasevich

Protasevich

Protasevich è stato rilasciato dagli arresti domiciliari e ora è un blogger per i diritti umani.

Uno dei fondatori del canale Nexta Telegram, riconosciuto come estremista in Bielorussia, Roman Protasevich ha affermato di aver lasciato il luogo in cui era tenuto agli arresti domiciliari e di aver trovato lavoro in un centro per i diritti umani.

Come probabilmente ricorderete, un aereo Ryanair in volo da Atene a Vilnius aveva effettuato un atterraggio di emergenza all’aeroporto di Minsk il 23 maggio 2021 a causa di un rapporto su un’operazione mineraria, che successivamente non è stato confermato. Protasevich era a bordo, è stato trattenuto durante la verifica dei documenti. Quindi, un procedimento penale è stato avviato contro Protasevich in base a diversi articoli, tra cui l’accusa di “organizzazione di rivolte di massa” durante le proteste dopo le elezioni presidenziali del 2020, per cui rischia fino a 15 anni di carcere. Inizialmente è stato trattenuto in un centro di detenzione preventiva a Minsk, successivamente è stato trasferito agli arresti domiciliari.

“L’indagine è in corso, ho trascorso gli ultimi sette mesi agli arresti domiciliari… Il lavoro è apparso… Inizierò a sviluppare attività mediatiche presso il Systemic Human Rights Center”, ha detto lunedì Protasevich durante uno streaming sul canale YouTube del direttore del centro, Dmitry Belyakov, ha osservato che “ha appena lasciato il luogo in cui era agli arresti domiciliari”, lunedì è il primo giorno in cui ha lasciato la casa, e ha detto che spera “di tornare al lavoro il prima possibile”. Protasevich ha spiegato che non sarebbe stato direttamente un attivista per i diritti umani, ma ha intenzione di rendere popolari i “casi” di successo del Center for Systemic Human Rights Protection, incluso il caso di un soldato polacco Emil Chechko fuggito in Bielorussia, i cui interessi in Bielorussia sono rappresentati dal centro.

In occidente per qualche ragione hanno smesso di chiedere il suo rilascio.

(Fonte: Boris Rozin, esperto presso il Political- Military Journalism e autore dal Blog ‘Colonello Cassad’)

Chi è Protasevich?

ll report che segue  è invece di ”FOIA Research“,  organizzazione statunitense che indaga su estremisti di destra, sembra avvalorare le affermazioni degli inquirenti bielorussi. Vengono mostrate ulteriori foto scattate e pubblicate sui sociali nel tempo. Mostrano come Roman Protasevich – il giovane blogger arrestato dopo un dirottamento aereo in Bielorussia -, non è propriamente come lo descrivono, un innocuo attivista per la libertà, ma un neonazista con un trascorso di militanza in formazioni paramilitari e che vanta strette conoscenze con l’amministrazione americana che si occupa dei cambi regime. Allora perchè è stato rilasciato? Probabilmente il rilascio è riferito prettamente all’attività compiuta in Bielorussia. E’ da notare inoltre che si è dimostrato propenso da subito a collaborare con le autorità bielorusse. E’ plausibile che sia stato abbondantemente ingannato dalle sirene che operano numerose negli ex paesi sovietici per destabilizzare chi ancora è in buoni rapporti con Mosca.

Roman Protasevich è uno dei principali agenti del cambio di regime nella rivoluzione colorata bielorussa del 2020. Il suo nome è apparso nel contesto di un canale Telegram chiamato Nexta che durante la notte è stato fatto la voce dell’opposizione bielorussa.

Secondo un articolo ucraino che simpatizza con le attività di Protasevich 1 :

Nel 2012 è stato arrestato come amministratore di gruppi di opposizione sui social network.

Protasevich era allora un membro del Young Front, un’organizzazione filoeuropea di centrodestra che organizzava attività di strada contro Lukashenko. E ha anche combattuto per l’espansione dell’uso della lingua bielorussa (a scapito, ovviamente, del russo).

Era un giornalista per Euroradio finanziato dalla Polonia-Lituania, così come per Radio Liberty.

Il ” Fronte giovane ” nazionalista, anticomunista e anti-Lukashenko ( Малады Фронт, Fronte Malady ), fondato nel 1997, è emerso dall’intensificarsi delle proteste del 1996-1997 in Bielorussia. È ufficialmente registrato nella Repubblica Ceca. Il Fronte della Gioventù è noto per la sua provocatoria agitazione politica contro Lukashenko e incoraggia i suoi membri a fare addestramento militare. Ad esempio, nel 2015 è stato inaugurato un club sportivo e patriottico del Fronte giovanile chiamato “Warrior”, 2 che offre sessioni di allenamento con pistole softair, secondo un rapporto di Radio Liberty (bielorusso: Radio Svaboda). 3

Protasevich ha preso parte alle proteste di Maidan a Kiev 2013/2014, come mostra una foto su Facebook, dove, vestito con la bandiera di uno Stato popolare bielorusso , sta prendendo parte alla distruzione di una statua di Lenin.

Protasevich ha un background neonazista e anticomunista. È un simpatizzante del Pahonia Detachment 4 , una milizia bielorussa che ha combattuto a fianco del battaglione neonazista Azov nella guerra civile ucraina post-Maidan. ( 5 )

Il gruppo si descrive come “un’organizzazione non governativa che aiuta i volontari bielorussi in Ucraina”, su Twitter. 6

2017

A febbraio e marzo 2017, la Bielorussia è stata investita da una serie di manifestazioni in tutto il paese, che Protasevich ha “documentato” con entusiasmo, sempre a un passo dal blocco nero neonazista.

Il 4 marzo ha partecipato alla rata di un memoriale nazionalista temporaneo, accompagnato da un simbolico rogo di libri.

Un giorno dopo, è apparso nel blocco nero di una manifestazione a Brest, in Bielorussia.

Il 10 marzo 2017, Protasevich ha preso parte a una manifestazione, dove ancora una volta era proprio nel mezzo del blocco nero neonazista. Ha pubblicato immagini che mostrano un uomo che indossa un balaklava con lo stemma della Repubblica popolare bielorussa (1918-1919), oltre a una giacca di Thor Steinar, un marchio preferito dai neonazisti.

Il 28 marzo 2017, il Comitato per la protezione dei giornalisti ha riferito che Protasevich era stato arrestato con l’accusa di teppismo per 10 giorni poco prima. 7

Secondo la sua pagina Facebook, Protasevich si è trasferito a Praga, nella Repubblica Ceca, il 1 ° dicembre 2017. 8

2018

Il 12 aprile 2018 è arrivato a Varsavia, in Polonia. 9 Il 20 aprile 2018 è volato via Bruxelles a Washington. 10 Il 23 aprile 2018, ha pubblicato una foto con il sottotitolo “Inizia la settimana più importante della mia vita”. 11 Lo stesso giorno ha pubblicato una sua foto all’interno del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, affermando “Non ho mai avuto così tanti incontri importanti e interessanti in vita mia. Stanco ma molto contento”12 A Washington incontrò un compagno di palude del cambio di regime, l’ucraino-americano Gleb Zhavoronkov. 13

Da Washington è volato via Bruxelles a Praga il 7 maggio 2018. 14 Il 31 maggio 2018 ha continuato il suo viaggio da Praga a Minsk, in Bielorussia. 15 Da Minks, si è recato a Kiev, in Ucraina, il 15 giugno 2018. 16

Secondo la sua pagina Facebook, ha iniziato a lavorare per la radio supportata dall’USAID in Bielorussia Euroradio.fm il 31 agosto 2018. 17

Enti che supportano Euroradio.fm, l’ex datore di lavoro del Roman Protasevich di Nexta, tra cui USAID e la Fondazione polacca Solidarnosc.

2019

Secondo la sua pagina Facebook, Protasevich ha lasciato il suo lavoro in Euroradio il 1 ° dicembre 2019. 18

2020

Nel febbraio 2020, Protasevich ha annunciato il suo nuovo lavoro come futuro editore della rete Nexta Telegram sul canale polacco-bielorusso Belsat: “Tra 10 minuti in diretta su Belsat parlerò dei primi media in Bielorussia del 21° secolo come futuro editore- capo di Nexta “. 19 Ha confermato il suo nuovo incarico con un messaggio di stato su Facebook, affermando che ha iniziato a lavorare per Nexta a Varsavia, in Polonia, il 19 marzo 2020. 17

Se la BBC è un soggetto da credere, Nexta ha iniziato la propria attività di oppositore con un canale anti-Lukashenko su YouTube creato da un adolescente bielorusso, Stepan Putila, conosciuto anche sotto il nome di Stepan Svetlov, nel 2015. 20 Secondo Strana.ua: “In Bielorussia, il canale è diventato famoso per le informazioni privilegiate del Ministero degli affari interni della repubblica. Non ha rivelato mai le fonti delle sue informazioni “. Mentre nel corso delle proteste di agosto in Bielorussia il panorama giornalistico bielorusso indipendente è stato praticamente chiuso, solo Nexta è riuscita a pubblicare continuamente rapporti dall’interno del paese. Come ha scritto la BBC, “la popolare app di messaggistica di Telegram chiamata Nexta … è riuscita a bypassare molte delle restrizioni”. La risposta per cui Nexta è riuscito dove altri hanno fallito potrebbe essere che il canale finora praticamente sconosciuto non è uno sforzo locale di base, ma opera dalla vicina Polonia, dove attualmente risiedono sia Protasevich che Putila.

Il partner di Protasevich alla Nexta, Stepan Putila, alias Svetlov, ha “… lavorato per … Belsat (anche suo padre lavora lì come commentatore sportivo), che ha sede a Varsavia ed è finanziato dal ministero degli Esteri polacco”. 1 Il sito web del canale dice 21 :

Formalmente, la creazione del canale televisivo è stato il risultato di un accordo firmato nel 2007 tra il Ministero degli Affari Esteri della Polonia e la TV polacca. L’accordo prevede una cooperazione e un finanziamento a lungo termine del canale televisivo Belsat.

Le motivazioni di Belsat sono più che losche. Nel 2015, un articolo apparso sul canale incoraggiava le persone a unirsi come volontari dalla parte dell’Ucraina nella guerra con gli stati della “Novorussiya”, includendo un indirizzo email di contatto e un numero di telefono. 22 La stazione fornisce regolarmente una piattaforma anche ai nazionalisti bielorussi e ai neonazisti.

2021

Politico ha riferito che il 23 maggio 2021, Protasevich era salito a bordo di un volo Ryanair da Atene, in Grecia, a Vilnius, in Lituania, ma quando l’aereo è entrato nello spazio aereo bielorusso è stato intercettato e gli è stato ordinato di atterrare a Minsk, dove Protasevich è stato arrestato. 23 L’articolo definisce Protasevich un giornalista, non un estremista, come un tribunale bielorusso aveva giustamente stabilito nel 2020 in merito ai mercenari Nexta . Nessuna menzione di ciò che Protasevich potrebbe aver effettivamente fatto ad Atene, o intendeva fare a Vilnius. La sua presenza in Grecia ha coinciso all’incirca con una visita del leader del cambio di regime in esilio sostenuto dall’occidente, Sviatlana Tsikhanouskaya, con il presidente della Grecia, Katerina Sakellaropoulou, 24 anni e l’ambasciatore degli Stati Uniti in Grecia, Geoffrey Pyatt. 25Secondo l’account Twitter di Protasevich, durante il soggiorno di Tsikhanouskaya ad Atene ha lavorato come il suo fotografo e le ha scattato delle foto in diverse ambientazioni. 26

Per chiarire: FOIA Research non approva l’intercettazione di aeroplani a mezz’aria, a meno che non vi sia un pericolo acuto proveniente dalla persona o dal carico in questione, cosa che sembra difficile da valutare in questo caso. Tuttavia, questo non cambia il fatto che Protasevich sia un attivista per il cambio di regime appoggiato dall’Occidente neo-nazista. Né che l’UE stia chiaramente applicando due pesi e due misure in questo caso, se basti ricordare l’incidente del presidente boliviano Evo Morales costretto a sbarcare in Austria , con la falsa motivazione che sembrava incline a concedere asilo a Edward Snowden.

Collegamenti


fonte: https://www.foiaresearch.net/person/roman-protasevich

Exit mobile version