Battaglia di Yarmouk, l’ultima per Damasco

Pubblicità

Dopo una serie di attacchi di precisione dell’aviazione russa ai depositi dello “Stato islamico” e un bombardamento massiccio nella notte con lanciarazzi “Golan 1000” sulle posizioni terroristiche, le forze governative hanno lanciato un’offensiva nel sud di Damasco. Nell’operazione è coinvolta unità della 42 ° Brigata della 4a Divisione meccanizzata , avendo una vasta esperienza di combattimento in aree urbane, per cui sono presenti un grande numero di “commandos corazzati per la Siria”. Oltre a loro è coinvolta la 105 Brigata della Guardia Repubblicana, unità dell’ Intelligence Group PAC e le forze delle milizie palestinesi.

Le truppe d’assalto sono riuscite a sfondare la difesa dei militanti dell’ISIS su un’ampia sezione del fronte tra Hajar al-Aswad e Yalda. L’esercito ha occupato le zone fino all’area di Al-Bawayek. Inoltre, le forze filogovernative hanno attraversato la periferia di Mezvit e sono entrate nell’area di Takaddom nel sud dell’enclave.
Nel frattempo, il successo delle unità della 105a brigata della Guardia Repubblicana è molto più modesto. Esse hanno occupato diversi edifici  nella regione di Hajar al-Aswad, tuttavia, non riescono ad avanzare ulteriormente. Inoltre, le forze speciali della Direzione della Intelligence della Difesa Aerea ha catturato una rete di tunnel sotterranei. Al momento, il comando delle Forze armate della Repubblica araba siriana sta inviando ulteriori forze a questo settore del fronte per creare una schiacciante superiorità di forze.

Oleg Solovyov – e-news.su