Attacco missilistico su Damasco lanciato durante avvicinamento di aerei civili

E’ incredibile ed inquietante  quanto emerge a poche ore dall’attacco israelitico sulla capitale siriana.
l’aviazione della ZAHAL (forze armate israeliane) la Heyl Ha Avir ha dimostrato , per l’ennesima volta il suo disprezzo per la vita umana ,rischiando una strage immane di civili inermi!
pochi minuti fa, alle h 14:05 ora di  mosca, arrivava un drammatico lancio da RT che traduciamo integralmente. si tratta di un post che si riferisce alle dichiarazioni ufficiali del ministero della difesa russa (MO-RF).

Il MO-RF, per bocca del portavoce ufficiale, il general-maggiore Igor Konashenkov (in foto) forniva, a poche ore di distanza tutti i chiarimenti del caso sull’attacco della sera di Natale, fornendo informazioni sino ad ora ignote che, al contempo, spazzavano via alcune improvvide e non provate, anticipazioni di alcuni organi di stampa.

Allo stesso tempo, però il MO-RF rendeva noto che ,nella serata di ieri si sfiorava una strage di gravità inaudita-infatti la Heyl Ha Avir ha lanciato il suo attacco nel mentre era in corso l’avvicinamento di aerei di linea (non di nazionalità russa) sugli aeroporti civili di damasco e beirut, infischiandosene altamente dei rischi e costringendo il comando russo  a disattivare alcuni delicati sistemi di difesa antiaerea (PVO),per fare fronte alla situazione di totale emergenza e,così riducendo la capacità operativa di detti sistemi, cosa per cui, alcune bombe sono riuscite a passare dal filtro della PVO e colpire un bersaglio militare, ferendo tre militari SAA!

Orbene il general-maggiore ha detto che:”L’attacco dell’aeronautica israeliana è stato effettuato al momento della discesa  di aerei civili di linea non russi verso gli aeroporti di Beirut (Libano) e Damasco (Siria)”.
Il portavoce  ha fatto notare agli increduli giornalisti assiepati nel colossale centro operativo di mosca del MO-RF che, questo attacco inatteso ha costretto il centro di comando unificato russo della PVO della Repubblica Araba di Siria (SAR) a procedere ad apportare  restrizioni sull’uso della difesa aerea e della guerra elettronica da parte dell’esercito siriano, ed il tutto,ovviamente,  al fine di prevenire una colossale tragedia.

A tale riguardo Konashenkov ha spiegato che il temporaneo distacco dei sistemi della difesa aerea : “ha permesso ai controllori di volo dell’aeroporto internazionale di  Damasco di prendere in carico l’aereo passeggeri ,traendolo fuori dalla zona pericolosa e di  inviarlo al campo di aviazione più siicuro nelle vicinanze ,quello di hmeimim” (ad hmeimim -provincia di latachia, si trova non solo la base aerea russa ma anche l’aeroporto civile internazionale Bassel al Assad N.D.T.).

Konashenkov ha anche svelato con quali tipi di ordigni la Heyl Ha Avir ha bersagliato il circondario di damasco. Non si trattava di missili da crociera dalilah,come da più parti erroneamente asserito,e neppure dei classici missili aria superficie. No-nel suo attacco la Heyl Ha Avir usava unicamente bombe plananti autoguidate GBU-39.
Di questi ordigni,in grado di planare per una settantina di chilometri, l’aviazione israelitica, ha spiegato Konashenkov, ne lanciava ben 16 .
Tuttavia ,14 di esse venivano intercettate e distrutte in volo dalla PVO della SAR,nonostante la temporanea disattivazione di alcuni sistemi operativi di cui abbiamo detto in precedenza.
veniva così raggiunta da  queste due bombe plananti superstiti, la   superficie  del territorio del centro logistico della 138^ brigata dell’esercito siriano, e, come detto, tre soldati siriani  rimanevano feriti.

FONTE. VERCESI

LINK:https://russian.rt.com/world/news/587377-minoborony-rossii-aviaudar-izrailya-siriya

VEDI ANCHE : https://www.vietatoparlare.it/breaking_news-attacco-missilistico-israeliano-su-damasco/

Exit mobile version