AFRICA: IL CORTILE DI CASA FRANCESE – Ilaria Bifarini

Ilaria Bifarini ci dimostra come la decolonizzazione non sia mai avvenuta. Materie prime, ricavi delle esportazioni, persino aiuto allo sviluppo: le ricchezze dei Paesi africani che adottano il Franco CFA finiscono in tutto o in parte in Francia, o sono controllati dallo Stato francese. I risultati sono povertà, sottosviluppo e migrazioni, di cui fanno le spese i cittadini africani e anche i “concorrenti” europei della Francia. La responsabilità però ricade su tutti, anche su chi finge di non sapere o si gira dall’altra parte. “Aiutiamoli a casa loro” quindi? No: lasciamoli in pace, a casa loro.

Tratto dal convegno “L’economia delle ex colonie francesi in Africa e il Franco CFA”, organizzato alla Camera dei Deputati lo scorso 25 febbraio, ripreso per voi dalle telecamere di Byoblu. Qui gli altri interventi:
– Dobbiamo liberare l’Africa: https://youtu.be/dwig2jf7BvY
– Il Franco CFA è come l’Euro: l’Italia è l’Africa dell’Europa: https://youtu.be/9ZkAJzJFgUE
– Come è nata “Povera patria” sulla Rai2 di Freccero: LINK

Le interviste di Byoblu sul tema Franco CFA:
– L’Africa può risorgere: https://youtu.be/zsL2NoR2BY0
– Come la Francia piega l’Africa con il Franco CFA: https://youtu.be/0y06KllnJ0g
– I segreti dei conti francesi: https://youtu.be/0NBij13O14E
___
Vieni a discuterne qui, siamo già a centinaia di migliaia: http://www.byoblu.com/unisciti-alla-grande-comunita-byoblu-telegram

Facebook Comments