Accordo USA/Turchia raggiunto: le forze turche sospendono l’offensiva

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che in seguito alla visita del vicepresidente Mike Pence e del segretario di Stato Mike Pompeo in Turchia, “grandi notizie” e “milioni di vite saranno salvate”.

La rivista online Middle East Eye riferisce che gli Stati Uniti e Turchia hanno raggiunto un accordo per sospendere le operazioni militari turche in Siria:

Il vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan hanno raggiunto un accordo per sospendere l’operazione di Ankara nel nord della Siria entro 120 ore per consentire alle forze curde di ritirarsi da una zona sicura designata.

Giovedì dopo un lungo incontro tra alti funzionari turchi e americani , le due parti hanno raggiunto un accordo tra la crescente pressione internazionale e americana contro l’incursione turca in Siria.

Pence ha confermato l’accordo dopo l’incontro di giovedì, comunicando:

“Oggi gli Stati Uniti e la Turchia hanno concordato un cessate il fuoco in Siria”.

La linea di demarcazione della zona di sicurezza sarà stabilita a circa 20 miglia a sud del confine turco, ha detto Pence.

Trump ha accolto con favore l’accordo di giovedì, scrivendo su Twitter: “Grandi notizie dalla Turchia … Milioni di vite verranno salvate”.

La zona di sicurezza verrebbe applicata principalmente dai militari turchi e le due parti aumenteranno la loro cooperazione per attuare l’accordo.

Una volta interrotta l’operazione militare, Trump revocherà le sanzioni che ha imposto alla Turchia all’inizio di questa settimana. Con ogni probabilità questo vuol dire che la Casa Bianca farà in modo che il Congresso si adegui a quanto deciso e non commini  ulteriori sanzioni.

L’accordo prevede inoltre che i militanti curdi, comprese le Unità di protezione popolare (YPG), dovranno raccogliere le loro armi pesanti e disabilitare le loro fortificazioni e posizioni di combattimento.

“Abbiamo ottenuto esattamente quello che volevamo dall’incontro”, ha detto a Middle East Eye un alto funzionario turco.

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha confermato il commento del funzionario.

“Abbiamo ottenuto quello che volevamo. Questo non è un cessate il fuoco. Abbiamo solo fermato le nostre operazioni”, ha detto Mevlut Cavusoglu.

L’operazione turca, soprannominata Peace Spring, sarà completamente sospesa una volta che YPG avrà completato il suo ritiro, ha affermato Pence.

Ha aggiunto che Ankara si impegnerebbe in un “cessate il fuoco permanente” quando l’accordo sarà pienamente attuato.

Breaking News 

Un generale curdo ha chiarito che l’accordo di cessate il fuoco si applica solo alla zona tra le città di Tel Abyad e Ras al Ain , ovvero circa un terzo della striscia di confine controllata dai curdi.
L’inviato speciale degli Stati Uniti ha confermato che l’ accordo USA-Turchia prevede una zona di sicurezza solo in quest’area . Secondo lui, ora la Turchia sta negoziando con la Russia e la Siria per creare zone di sicurezza in aree che non sono incluse nell’accordo con gli Stati Uniti.

Il consigliere del presidente siriano Bashar al-Assad Buseyn Shaaban ha affermato che l’ accordo USA-Turchia è “poco chiaro”. 
“Tutti i discorsi sulla zona sicura non sono veri. Questa sarà la zona occupata (Turchia). I nostri alleati russi sono contro l’aggressione turca . Il mondo intero si è opposto all’aggressione della Turchia “.
Secondo Shaaban, Damasco non accetta il “Kurdistan iracheno” in Siria . Ha anche chiamato Erdogan un “aggressore” che sta cercando di imporre lo jihadismo nella regione.