Yemen, una tragedia che ci interpella

Saleh al-Faqeh ha tenuto il braccio sciupato della sua bambina mentre ha reso il suo ultimo respiro il giovedì presso il reparto di malnutrizione dell’ospedale principale nella capitale dello Yemen, Sanaa.

La settimana scorsa Hajar al-Faqeh, di quattro mesi, ha raggiunto l’ospedale al-Sabeen dalla provincia di Saada, una dei migliaia di bambini yemeniti che soffrono di malnutrizione in un paese che è stato spinto sull’orlo della carestia da più di tre anni di guerra.

Secondo le Nazioni Unite, 22 milioni di yemeniti, su una popolazione di 29 milioni di persone, dipendono dagli aiuti umanitari. Quasi 18 milioni sono considerati affamati e 8,4 milioni gravemente affamati.

Fouad al-Reme, un’infermiera dell’ospedale al-Sabeen, ha detto che Hajar era cosciente quando è arrivata in ospedale, ma ha sofferto di bassi livelli di ossigeno.

“Era come la pelle sulle ossa, il suo corpo era emaciato”, ha detto.

Foto: la piccola Hajar al-Faqeh (Reuters)

 

 

Fonte: Reuters (nella mia traduzione)

L’articolo Yemen, una tragedia che ci interpella proviene da Il blog di Sabino Paciolla.

Source link

JOIN THE DISCUSSION

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.