Strage del pullman. BBC: “forse è stato Assad” ma mente. Ecco la prova.

L’indomani del vile attentato la corrispondente della BBC in Medio Oriente Lina Sinjab non ha esitato ad incolpare Assad.

La giornalista ha spudoratamente avuto il coraggio di scrivere che il veicolo con l’esplosivo non poteva arrivare sul posto senza il consenso del governo.

Nell’affermazione però Lina Sinjab ha omesso volutamente che la zona dove è avvenuto l’attentato è sotto il controllo dell’opposizione armata e che il governo non può accedervi.

Per arrivare a tale perfida affermazione evidentemente si deve essere in gran malafede. Ma l’affermazione è stata fatta. Anzi per la verità con varie gradazioni anche i nostri media hanno cercato di sfumare l’episodio che è chiaro per non intaccare la loro falsa narrativa. La strage a tutt’oggi non ha avuto alcuna risposta dalla comunità internazionale mentre in altri casi, peraltro dubbi, è stata sorprendentemente solerte ad accusare il governo.

A fugare ogni altro illogico dubbio dissociato dalla realtà vale la pena di ricordare che nel dicembre 2016 i jihadisti hanno effettuato un attentato simile su un’altra colonna di pullman che trasportava civili. Ecco dal vivo il video con la loro tremenda dichiarazione che anticipava l’attentato di oggi.

Di cos’altro ha bisogno il mondo?

Post correlati

JOIN THE DISCUSSION