Raggiunto accordo per la resa dei militanti a Daara

L’opposizione siriana ha concordato con i rappresentanti della Russia sulla tregua nella provincia di Daara, ha detto il capo del centro informazioni del quartier generale operativo congiunto dell’opposizione nel sud della Siria, Abu Shim.

I militanti consegneranno armi pesanti e potranno essere portati a Idlib. “La resa inizierà oggi dopo il completamento definitivo dei negoziati.  Intanto un accordo è stato raggiunto immediatamente per un cessate il fuoco “, riferisce RIA Novosti.

Secondo il rappresentante dell’opposizione, i militanti avranno due scelte: rimanere e risolvere il loro status legale con le autorità o andare a nord della Siria a Idlib.

Shima ha specificato che l’accordo riguarda solo la provincia di Daraa, ma dopo l’approvazione finale, può essere proposta anche per la provincia di Quneitra. L’accordo dell’opposizione e dei rappresentanti russi include anche un punto sul ritiro dell’esercito siriano da quattro villaggi: Al-Jizah, Kahil, Al-Sahwa e Al-Masifrah, dove rimarrà solo la polizia militare russa.

L’esercito  siriano prenderà il controllo del checkpoint di Nassib e di Daara- Jaber al confine con la Giordania, ma sotto la supervisione della parte russa. Questo punto è stato espressamente chiesto dalla Giordania.

 

Print Friendly, PDF & Email

JOIN THE DISCUSSION

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.