Erdogan agli USA: “contro chi devono usare i curdi le armi che gli avete dato “?

Gli Stati Uniti hanno fatto l’ultima consegna di armi ai curdi nel mese di novembre. Si tratta di una enorme quantità di armamenti – anche pesanti –  ‘donate’ai curdi. Ora il problema è che gli Stati Uniti avevano promesso a Erdogan che quelle armi i curdi le avrebbero restituite a ‘fine esigenza’, cioè con la eliminazione di ISIS. E naturalmente Erdogan se lo ricorda (ed anche io).

Ora abbiamo visto che SDF non combatte ISIS ma che è riuscito a farsi strada nelle zone occupate da ISIS tramite accordi con i rappresentanti tribali che hanno aderito ad ISIS.  Il risultato è che SDF ha avuto ‘ponti d’oro’ e non ha avuto bisogno di sparare un colpo. Quindi tutta quella mole di armamenti rimane intatta e non serve contro ISIS. Ovvio che ora Erdogan chieda a cosa servano quegli armamenti  e si domandi contro chi li utilizzeranno i curdi, se non magari contro la Turchia, contro la Russia o contro l’Iran.
Il problema per gli USA è quindi che la Turchia chiede conto , e evidentemente è una circostanza nuova alla quale Washington non è abituata.
Si direbbe che in quando a sovranità Ankara può insegnare molte cose ad una Europa complice e accondiscendente delle politiche americane anche quando lesive del proprio interesse.

JOIN THE DISCUSSION