Arcivescovo Hanna: “Assad è protettore dei cristiani in Medio Oriente”

“Assad è protettore dei cristiani in Medio Oriente” – Arcivescovo Hanna

L’arcivescovo di Sebastia del Patriarcato greco-ortodosso di Gerusalemme Atallah Hanna, ha visitato oggi Damasco. Durante la sua visita, ha incontrato il presidente siriano Bashar al-Assad, ed ha sottolineato che il presidente Assad ha dimostrato di essere una figura importante che ha protetto i cristiani, non solo in Siria, ma anche altrove in Medio Oriente. Mons. Hnna ha fatto notare che Assad non considera affatto i cristiani come una “minoranza”, ma piuttosto una parte importante e integrale della società siriana.

L’arcivescovo ha osservato che negli ultimi anni i cristiani hanno sofferto molto, ma grazie al presidente Assad ora c’è  speranza, come è stato visto anche a Maaloula dove le ferite sono lentamente avviate alla guarigione.

Il vescovo Hanna ha anche affermato di aver ricevuto reazioni negative da entrambi, sia dai palestinesi che  dagli israeliani a causa del suo incontro con Assad e della sua posizione di sostegno sulla Siria, e per quanto riguarda Israele, anche per il suo ruolo nel caso della moschea di Al Aqsa. Questo può causare il suo arresto o la deportazione, ma ha aggiunto che niente di tutto questo lo spingerà a cambiare le sue posizioni sulla Palestina e sul mondo arabo, impedendogli di rivelare che i cospiratori che sono contro la Siria  sono gli stessi  cospiratori che lo fanno contro la Palestina.

Ha poi affermato che la maggior parte dei palestinesi, infatti, sostengono la sua visita in Siria, e la maggior parte di loro è consapevole della gravità della cospirazione contro Damasco.

Alcuni, tuttavia, hanno obiettato sulla sua presenza all’interno della moschea di Al Aqsa a causa della sua posizione sulla Siria.

Ha sottolineato che non si può parlare della Palestina senza parlare di musulmani e cristiani insieme, sottolineando che l’unità del popolo palestinese è il passo più importante per raggiungere la libertà.

Per quanto riguarda Gerusalemme, Hanna ha detto che gli abitanti nativi di Gerusalemme sono trattati male, come se fossero stranieri alla città, osservando che ci sono tentativi costanti per falsificare la storia di Gerusalemme.

fonte Fort Rus

Print Friendly, PDF & Email